Accesso agli atti e documenti amministrativi

Costi e modalità di pagamento

La copia dei documenti è rilasciata subordinatamente al rimborso del costo di produzione, salve le disposizioni in materia di bollo, nonché di diritti di ricerca e visura dovuti ai sensi dell'art. 25 L. 241/90. I funzionari preposti all'Ufficio per l'informazione dei cittadini tengono esposte, curandone l'aggiornamento, le tariffe inerenti all'esercizio del diritto di accesso, distintamente specificate sotto le voci: - imposta di bollo, - spese di riproduzione, - diritti di ricerca, - diritti di visura., così come individuate con apposita deliberazione della Giunta Comunale. Tali somme sono riscosse dall'Ufficio economato secondo proprio regolamento.
Contenuto inserito il 14/05/2016 aggiornato al 14/07/2016

Informazioni

Nome della tabella
Riferimenti normativi
  • L. 241/1990 (Procedimento amm.vo e diritto di accesso ai documenti amm.vi).
  • D. Lgs. 165/2001 (Lavoro alle dipendenze delle PP.AA.)
  • D. Lgs. 196/2003 (Protezione dei dati personali)
  • D. Lgs. 104/2010 (Codice del procedimento amm.vo)
  • Regolamento comunale in materia
  • Responsabile del procedimento Daniela Cammertoni
    Chi contattare Settore VIII – Polizia locale, Contratti, Edilizia residenziale pubblica
    Soggetto competente all'adozione del provvedimento finale Magg.re Cammertoni Daniela
    Termine procedimentale e ogni altro termine procedimentale rilevante Cittadini: 30 gg. salvo differimento Consiglieri Comunali: 3 gg.
    Dichiarazione sostitutiva Cittadini: diniego Consiglieri Comunali: inadempimento
    Strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale In caso di diniego, espresso o tacito, di limitazione o di differimento dell'esercizio del diritto di accesso, entro 30 gg. dalla conoscenza della determinazione impugnata, il cittadino ha la possibilità di diretta impugnazione del provvedimento davanti al TAR e la possibilità di chiedere al Difensore Civico competente per ambito territoriale che sia riesaminata la determinazione adottata dall'Amministrazione comunale. Qualora il richiedente l'accesso si sia rivolto al Difensore Civico, il termine per l'impugnazione davanti al TAR decorre dalla data di ricevimento, da parte del richiedente, dell'esito della sua istanza al difensore civico. (cfr. art. 25, co. 4, L. 241/90)
    Titolare del potere sostitutivo in caso d'inerzia Sergio Morosi
    Telefono: +39 0733 822 288
    E-mail: sergio.morosi@comune.civitanova.mc.it

    torna all'inizio del contenuto
    torna all'inizio del contenuto
    Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità