SCUOLE, SI RIMETTONO IN MOTO I BUS – IN ARRIVO UN NUOVO MEZZO A METANO

Con la riapertura delle scuole, in questi giorni si è rimessa in moto una serie di servizi ad esse connessi, tra cui quello del trasporto degli studenti, gestito in città dalla società Atac.
Un settore di rilievo, se si pensa che proprio gli studenti (in città sono complessivamente quasi 6 mila, ndr) rappresentano il 65% dell’utenza complessiva registrata dall’azienda.
Il servizio interessa tutte le scuole di ogni ordine e grado e, nel caso delle superiori, viene garantito il trasporto anche agli studenti provenienti da Porto Potenza, Porto Recanati, Montecosaro e Recanati.
Per quanto riguarda le linee urbane, l’Atac provvede al servizio sulla base di un contratto di servizio stipulato con il Comune, che prevede, solo per il servizio scolastico, l’effettuazione di 110 mila km per 204 giorni all’anno. Per linee extraurbane i referenti della società sono invece la Regione Marche e la Provincia.


Lo scorso hanno sono stati venduti 177.280 biglietti e 6.900 abbonamenti per le linee urbane e 50.100 biglietti e 2.750 abbonamenti per il trasporto in altri comuni. Sono stati invece 3.750 gli abbonamenti acquistati gli studenti delle scuole dell’obbligo, che pagano 19 euro al mese per una “tessera” che dà diritto ad accedere ai bus senza limitazioni nel numero delle corse.
Gli abbonamenti destinati ai ragazzi delle superiori sono assimilati a quelli delle linee non scolastiche e costano 24 euro. In questo caso l’Atac mette a disposizione sette mezzi per il trasporto degli studenti delle superiori della Città Alta (Itc “Corridoni”, Istituto Professionale “Bonifazi” e Liceo Classico “Leopardi”), quattro per quelli del nuovo Liceo Scientifico e Linguistico in zona “Micheletti, due per gli istituti professionali “Corridoni” e “Bonifazi” e uno per gli istituti scolastici di Recanati. Altri autobus sono utilizzati per gli alunni delle elementari e delle medie, mentre per i bambini delle scuola dell’infanzia di Civitanova Alta e Santa Maria Apparente vengono messi a disposizione quattro scuolabus. Nei prossimi giorni inoltre, fa sapere il presidente dell’azienda Giuseppe Baioni, sarà inaugurato un altro bus a metano che si aggiungerà agli altri quattro già in dotazione e che sarà destinato ai ragazzi del quartiere di Santa Maria Apparente. Il mezzo è dotato di uno scivolo elettrico e di allacci che garantiscono l’accesso ai portatori di handicap in carrozzina.
Oltre a provvedere al trasporto scolastico ordinario, l’Atac effettua corse speciali per accomnpagnare gli studenti in occasione di uscite didattiche, come mostre o conferenze, o di esigenze legate ad attività sportive.
L’assessore comunale ai Servizi educativi, Nicola Canistro, ricorda “la collaborazione tra Comune e Atac anche nell’ambito di progetti promossi in sinergia con le scuole”. “Tra questi – dice – va menzionato Eco schools, finanziato dalla stessa società, che mette anche a disposizione i propri autobus per il trasporto dei ragazzi impegnati nelle attività connesse all’iniziativa Un monumento per amico”.

Contenuto inserito il 13/09/2006
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità