Precisazioni sul Rendiconto 2019, nota congiunta del responsabile Servizio Finanziario e del Segretario Generale

In merito alle contestazioni al rendiconto del Comune per l’esercizio 2019 apparse nei giorni scorsi sulla stampa occorre innanzitutto fare presente che le tabelle di cui si discute sono degli allegati al Conto stesso inseriti solo in via sperimentale e a mero titolo conoscitivo a partire da questo esercizio.
L’articolo 1, ai commi 820 e 821, della L. 30/12/2018 n. 145, in applicazione di quanto previsto dalla Circolare MEF RGS n° 3/2019 del 14 febbraio 2019, ha introdotto una novità nella rappresentazione degli equilibri di bilancio in sede di Rendiconto.
A partire dal 2019, infatti, sono rappresentati nel Rendiconto i seguenti saldi:
W1 (Risultato di competenza)
W2 (equilibrio di bilancio)
W3 (equilibrio complessivo)
stabilendo che, ai sensi del DM 1.08.2019, per il primo anno di applicazione (Rendiconto 2019) i saldi W2 e W3 (equilibrio complessivo) hanno finalità meramente conoscitive.
La costruzione di tali saldi avviene mediante la compilazione degli allegati a/1 (quote accantonate del risultato di amm.ne), a/2 (quote vincolate del risultato di amm.ne) e a/3 (quote destinate).
Relativamente all’allegato a/2, il dato relativo alle risorse vincolate al 31/12/19 (evidenziato nel totale della colonna H) viene riportato in automatico nel Quadro Generale Riassuntivo e nel Quadro della Verifica degli Equilibri.
Tale meccanismo fa sì che il dato corretto a cui fare riferimento sia quello risultante alla colonna H dell’allegato a/2, in quanto di seguito automaticamente riportato negli altri allegati al Rendiconto. L’aggiornamento del Quadro Generale Riassuntivo e nel Quadro della Verifica degli Equilibri avviene mediante la loro semplice ristampa.
Ciò doverosamente premesso, di seguito si relaziona in riferimento alle esternazioni giornalistiche apparse nei giorni scorsi relativamente alla presunta incoerenza tra i saldi W2 riportati tra il Quadro Generale Riassuntivo e il Quadro della Verifica degli Equilibri negli allegati alla delibera di Giunta (DGC n. 206/2020) e alla delibera di Consiglio (DCC n. 53/2020).
In merito bisogna dire che quando è stato convocato il Consiglio Comunale con nota n. 41723 del 4/8/2020, nella consueta area riservata ai Consiglieri del sito web comunale è stata messa a disposizione degli Stessi la cartella con tutti gli allegati delle proposte di delibera (per il consuntivo 2019 – punto 1 dell’ordine del giorno – la cartella era la numero 1) dove i Consiglieri, come al solito, avevano la possibilità di consultare e scaricare tra gli altri gli allegati alla proposta di delibera di approvazione del Consuntivo 2019.
Tra questi, l’allegato a/2 è stato correttamente caricato al pari di quello allegato alla delibera di Giunta. Tra gli allegati alla proposta consiliare è stato caricato l’allegato “Quadro Generale Riassuntivo”, debitamente aggiornato rispetto a quello di Giunta mediante la semplice ristampa dello stesso. Per mero errore non è stato invece ristampato l’allegato relativo alla “Verifica degli Equilibri”, che è rimasto formalmente non aggiornato rispetto al dato, corretto, contenuto nell’allegato a/2.
Sebbene dunque sia vero che tra gli allegati alla delibera di Giunta e quelli di Consiglio risulti una discordanza formale, è altrettanto chiaro che la documentazione messa a disposizione dagli Uffici al Consiglio Comunale è la medesima discussa e approvata dall’Assise e, successivamente, pubblicata all’albo.
Da ultimo va ribadito che il dato di cui si sta discutendo, pur non aggiornato in un solo modello allegato, non influisce sui saldi della gestione finanziaria dell’Ente né sulla correttezza dei dati esposti nella
documentazione. Tale disguido formale può essere senz’altro ricondotto alla difficoltà nell’elaborare i nuovi prospetti a/1, a/2 e a/3 introdotti (peraltro ai soli fini conoscitivi) dalla novellata normativa.

Il Responsabile del Servizio Finanziario

Il Segretario Generale

Contenuto inserito il 07/10/2020
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità