NUOVA FIERA, IL SINDACO E MERLONGHI: “OCCORRE ACCELERARE I TEMPI”

“Civitanova deve poter contare al più presto su un nuovo quartiere fieristico, indispensabile data la centralità della città, a livello economico-imprenditoriale, nel panorama regionale. Pertanto, per evitare di perdere tempo prezioso, occorre avere il coraggio di partire da soli, visto che è ancora in attesa di soluzione la questione relativa alla società privata (la Faber, ndr) che secondo gli accordi a suo tempo sottoscritti con il Comune avrebbe dovuto realizzare l’opera”. Questo, in estrema sintesi, quanto espresso dal sindaco di Civitanova, Erminio Marinelli, e dal presidente dell’Ente regionale fieristico, Dante Merlonghi, nel corso dell’incontro tenutosi questa mattina in Comune, convocato per fare il punto sul futuro della fiera.


Dal vertice svoltosi a Palazzo Sforza, presenti anche il segretario generale dell’Erf, Luigi Peloni, e l’assessore comunale all’Urbanistica, Massimo Mobili, è emersa la comune volontà di dotare al più presto Civitanova di “un nuovo spazio adeguato alle sue esigenze”. “Per concretizzare il progetto della nuova fiera – ha detto il sindaco Marinelli – dobbiamo avere il coraggio di mettere mano al portafogli, ciascuno per quanto di propria competenza. Tutto ciò mentre siamo aperti alla possibilità di un contributo anche da parte di soggetti privati”. “Coinvolgeremo sia la Provincia sia la Regione – ha fatto sapere il presidente dell’Erf Merlonghi – per far sì che Civitanova abbia al più presto il nuovo quartiere fieristico che merita”. Da entrambe le parti è stata espressa la volontà di concretizzare il progetto in tempi brevi e a tal fine Marinelli e Merlonghi torneranno ad incontrarsi alla fine di ottobre. “Ci riunieremo attorno ad un tavolo – hanno detto – per valutare i costi e le modalità di realizzazione dell’opera”.

Contenuto inserito il 27/09/2006
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità