Io Desidero, torna il festival che progetta il futuro

“#IoDesidero2022 è il sussurrato suggerimento a non sprecare la vita”. È questo uno dei significativi motti che animano Io Desidero, il festival che promuove azioni concrete in grado di trasformare sogni in realtà, rivolto ai giovani e alle loro famiglie.

Una manifestazione figlia delle kermesse CitaNo alla droga e CitaNo alle dipendenze, che si lega al solco tracciato (siamo, nel percorso, alla sesta edizione) e lancerà una ricca serie di spunti positivi in quattro serate, in programma da giovedì 30 giugno a domenica 3 luglio al cine teatro Cecchetti (viale Vittorio Veneto).

I numeri, come sempre, indicano il barometro della condivisione, con 4 super ospiti, 12 ore di palinsesto, 17 over 30 che testimonieranno il bello, 95 under 30 protagonisti e una rete virtuosa di enti pubblici e privati, che condividono il nobile intento di Io Desidero. Il festival è infatti promosso dall’associazione Sentinelle del Mattino APS, dal movimento di promozione sociale e culturale Veder Crescere con il Dialogo, dal Comune di Civitanova Marche, dall’Azienda dei Teatri di Civitanova Marche, dalla Pro Loco Civitanova Marche, dalla Caritas Diocesana di Fermo, dal Dipartimento Dipendenze patologiche Asur Marche Area Vasta 3 e da Cronache Maceratesi Junior. Inoltre, il festival ha il sostegno di: Ambito Sociale Territoriale 14, Red-Rete, Team Stammibene, G.L.A.T.A.D, Pars, Il Faro, Sted, Il Palco, Spazio Hip Hop Zona 14, Scuola di recitazione Enrico Cecchetti. Non manca tutta una serie di sponsor, che credono nel progetto.

“#IoDesidero2022 – le parole dei curatori Andrea Foglia, Massimiliano Cascata e Paolo Nanni – è un festival incentrato sulle persone e mira a diffondere un messaggio costruttivo che funga da stimolo per le potenzialità personali. Parla ai giovani e ai genitori: vuole diffondere una forma mentis volta al sostegno delle capacità peculiari del singolo, supportando i giovani attraverso l’esperienza virtuosa di coetanei, mostrando modelli virtuosi di approccio alle giovani generazioni, parlando in modo diretto ai genitori”.

Entrando nel cuore di Io Desidero, questo prende il via domani, giovedì 30 giugno, con la fumettista Elena Cerisciola, la cantante Ludovica Gasparri e i giovani allievi de Il Palco e uno spazio dedicato al Premio Annibal Caro e la sua sezione under 24. Quindi si parla di criptovalute e autodistruzione con Michele Palmieri, di ansia con Alice Marozzi e di cervello e suoi meccanismi con Roberto Ciccocioppo. La chiusura della prima giornata è affidata a Federico D’Annunzio che ci parla delle sue passioni: musica, educazione e… Lego!

Venerdì 1 luglio, dopo il fumettista Diego Martini e la musica di Tiziana Ciamberlini e Archelao Macrillò, Giulia Trovellesi tiene un monologo con la Scuola di recitazione Cecchetti. Segue Francesca Coratti sulla comunicazione attraverso le arti e Alambicco Comics sul come creare e pubblicare storie a fumetti che nascono dalle esigenze degli autori. Il giovane studente e musicista Carlo Aprea apre inoltre le porte allo spettacolo Mind Social Trip dello Spazio HipHop Zona 14.

Siamo a sabato 2 luglio e ad inizio di serata c’è l’artista Lorenzo Scipioni e Bip Gismondi e i giovani de Il Palco. Dopo la Filosofia della Caffeina di Benedetta Santini, vediamo il mockumentary (cioè falso documentario) Never sit down e ascoltiamo Marco Martellini, cantante, presentatore, scienziato. Quindi, spazio ad un’intervista spettacolo con il cantautore ed ex professore di matematica Lorenzo Baglioni.

Domenica 3 luglio, l’ultimo giorno di programmazione, prende il largo con il ritorno della fumettista Elena Cerisciola e con la bassista cingolana Elisabetta Tassi. Il più giovane atleta paralitico marchigiano, Lorenzo Marcantognini e lo scrittore e attore Massimiliano Follenti aprono i discorsi, fino all’ospite finale: Mauro Berruto, già allenatore della nazionale italiana di pallavolo.

Tutti gli eventi sono gratuiti, con le serate che inizieranno alle 21.15.

Di seguito le dichiarazioni dei partner nel corso della conferenza stampa che si è tenuta oggi, mercoledì 29 giugno 2022.

“Io Desidero è un festival che apre Civitanova al confronto, in un luogo unico che guarda con ottimismo al futuro – ha detto il Sindaco Fabrizio Ciarapica -. Questa rassegna mette in sinergia le forze del pubblico e del privato, che cooperano per proporre messaggi di crescita non solo per i giovanissimi, ma anche per le famiglie e più in generale per l’itera comunità. Supportiamo quindi con convinzione Io Desidero e ringraziamo i suoi promotori per gli spunti che ci verranno proposti. È un evento che è cresciuto e ha intercettato nuove esigenze della nostra società, dando la possibilità ai giovani di avere un palco per valorizzarsi e mettersi in connessione con il mondo”.

Michela Gattafoni vice presidente dell’Azienda Teatri di Civitanova, in conferenza stampa con la direttrice Paola Recchi: “L’Azienda Teatri è felice di essere partner di un festival che vede i giovani protagonisti, con il racconto di storie di speranza e di “luce” ”.

Maria Rosa Berdini, Presidente della Pro Loco di Civitanova Marche, ha portato l’esperienza sociale dell’ente, che sta puntando anche ad azioni rivolte al sostegno di genitori e di altre forme di disagio.

Beatrice Ciavarella, Coordinatrice Policoro, progetto di occupazione giovanile della Diocesi di Fermo ha detto con Barbara Moschettoni, Direttrice Caritas Civitanova Marche: “La Caritas sostiene Io Desidero perché siamo vicini al mondo dei giovani a 360 gradi, con una progettualità ampia: dall’incontro e dal supporto a chi vive momenti di disagio, fino al coinvolgimento di ragazzi interessati ad impegnarsi nel mondo del volontariato”.

Silvia Agnani, sociologa del Dipartimento Dipendenze Patologiche AV3: “Io Desidero è un festival che è in linea con la nostra mission. Noi ci occupiamo di prevenzione e facciamo progetti in merito da diversi anni: è utile infatti promuovere stili di vita sani e questo lo si può fare stando vicini ai ragazzi nei momenti di fragilità, ma anche facendo emergere quali sono le positività dei giovani”.

Paolo Nanni del Team Stammi Bene, ha ripercorso le tappe della rassegna, che è nata con CitaNo alla Droga “con l’intenzione di mettersi subito in collaborazione con il Dipartimento Dipendenze Patologiche e con tutta una serie di professionalità del settore”.

Samantha Zanconi, psicologa della Cooperativa Sociale Pars, ha raccontato dell’esperienza del Team Stammibene e del progetto Alza la testa, non il gomito, che sensibilizza i giovani sulla guida sicura nei luoghi di massimo afflusso.

Andrea Foglia si è inoltre augurato che Io Desidero diventi uno spazio duraturo, luogo in cui le nuove generazioni si possano confrontare con quelle più adulte tutto l’anno.

Alla conferenza stampa erano anche presenti, tra gli altri, Gloria Filippetti per Il Faro, Stefano Cecarini e Daniela Milani del Banco Marchigiano, Luigi Gnocchini de Il Palco Laboratorio Musicale e Leonardo Luchetti, giovane report ufficiale di Cronache Maceratesi Junior.

Contenuto inserito il 30/06/2022
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità