Iniziati i lavori in via Doria

Operai a lavoro in via Doria, una delle strade principali di collegamento tra Civitanova Alta e Porto Civitanova che attendeva da anni una sistemazione. Per la sua riqualificazione, l’Amministrazione, con delibera di Consiglio Comunale (n. 47 del 14-06-2019) l’ha acquisita a patrimonio comunale, nel tratto compreso tra l’incrocio con via Maranello e la strada Provinciale Palazzaccio (S.P. 27), ed ora è classificata come strada comunale denominata “Colmaretto” in quanto via principale di collegamento tra la S.S.16, il quartiere S. Gabriele e Civitanova Alta. Proprio per la sua funzione di collegamento tra il Colle e il Porto, sull’arteria si riscontra un elevato flusso di traffico, che aumenta in maniera esponenziale durante il periodo dell’attività scolastica in quanto nel centro storico della Città Alta sono presenti diverse scuole molto frequentate.

Allo stato attuale la sede è inghiaiata e la mancanza dello strato superficiale di completamento (manto in asfalto) comporta la continua manutenzione da parte dell’Ente con riempimento delle buche che si generano a seguito degli eventi atmosferici e per l’elevato transito veicolare cui è sottoposta. L’Ente è obbligato ad intervenire per la manutenzione della strada in qualità di custode con il fine di salvaguardare la pubblica incolumità, così come l’orientamento legislativo vigente impone.

Abbiamo ricevuto tantissime richieste da parte dei cittadini, anche a mezzo di petizione firmata per sistemare la sede stradale – ha spiegato il sindaco Fabrizio Ciarapica – Visto anche il problema della scarsa salubrità dell’ambiente per la grande quantità di polvere sollevata dal passaggio dei mezzi nei periodi in cui la strada è asciutta e considerato che il fondo disconnesso può solamente peggiorare e danneggiare in modo consistente le autovetture in transito o, a maggior ragione, compromettere la pubblica incolumità di ciclisti o motociclisti gravando sulle spese comunali con risarcimenti cospicui ai privati danneggiati, questa Amministrazione ha espresso il proprio consenso alla realizzazione dell’intervento in più stralci in base alle disponibilità economiche, provvedendo da subito alla risagomatura e depolverizzazione di tutta la carreggiata dall’incrocio con via Maranello sino al sottopasso dell’A-14, porzione di strada in cui è presente la maggior parte dell’incasato”.

Si procederà quindi, come da progetto definitivo, alla stesura, risagomatura e compattazione della sede stradale previo utilizzo di pietrisco rosso di cava, per la lunghezza di 670,00 m ed una superficie totale di 3.350,00 m²; alla realizzazione di un canale di scolo a bordo strada per lo scarico delle acque meteoriche e pulizia delle sterpaglie presenti su ambo i lati della carreggiata e alla depolverizzazione mediante trattamento d’impregnazione con emulsione bituminosa.

Per l’esecuzione dei lavori si stima il termine di un mese dalla consegna. Gli interventi non alterano le previsioni urbanistiche trattandosi della sistemazione di strade e rifacimento dei marciapiedi lungo la viabilità esistente (le aree interessate sono in disponibilità dell’Amministrazione). L’Utc nella relazione al progetto definitivo, ha applicato il listino della Regione Marche, stimando l’importo complessivo dell’opera intorno a 88.000,00 euro (cap. 2841/2 bilancio 2019-2021 annualità 2019).

Contenuto inserito il 22/11/2019
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità