A Civitanova la Settimana del belcanto

Si avvicina la Settimana del belcanto, che segna la conclusione della seconda Stagione Lirica Civitanova all’Opera, realizzata dall’Azienda dei Teatri e dal Comune di Civitanova. Dal 12 al 17 agosto Civitanova Alta dà l’occasione a tanti giovani cantanti di perfezionarsi in canto lirico, offrendo poi la possibilità di esibirsi in concerti aperti alla città.

A tenere le masterclass sono il celebre soprano Inès Salazar, che vanta una carriera ai vertici mondiali del belcanto e il maestro Alfredo Sorichetti. Tre i concerti previsti: il primo, lunedì 12 agosto alle ore 21.30 al Chiostro di Sant’Agostino, con due giovani talenti civitanovesi Federico Tartabini ed Eleonora Fazzini, messisi in luce recentemente in diversi ambiti pianistici. Giovedì 15 agosto alle 21.30, sempre al Chiostro Sant’Agostino, c’è il Concerto ANT con l’Orchestra Sinfonica Puccini diretta da Sorichetti, un appuntamento giunto quest’anno alla sua dodicesima edizione. Il programma comprende le arie e i duetti più celebri del repertorio lirico.

Domenica 17 agosto, Civitanova all’Opera propone il Concerto per San Marone, all’Auditorium Sant’Agostino alle ore 22, dove in collaborazione con la Parrocchia San Paolo, al termine della tradizionale processione, vengono eseguite arie sacre e preghiere in musica dedicate al Santo Patrono, con l’accompagnamento del prezioso organo storico Gaetano Callido.

Durante la settimana, inoltre, attraverso un’audizione che si tiene al Teatro Annibal Caro, c’è l’occasione di ascoltare cantanti lirici interessati ad esibirsi nella nostra prossima stagione lirica.

“Abbiamo voluto dedicare la Settimana del belcanto alle nuove generazioni, alle quali dobbiamo dare tutta la nostra considerazione e attenzione – ha affermato il direttore artistico Alfredo Sorichetti –. Questo ultimo evento della stagione lirica 2019 vuole essere un vero e proprio cantiere dell’opera che offre opportunità di crescita a tanti giovani cantanti lirici. In questa scelta ci siamo lasciati ispirare dall’amore verso l’insegnamento che nutriva il grande baritono civitanovese Sesto Bruscantini, di cui quest’anno ricorre il centesimo anniversario della nascita.”

Contenuto inserito il 09/08/2019
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità