Firmata la convenzione per l’area Tre case

Soddisfazione del sindaco Fabrizio Ciarapica per la firma della convenzione che lega la gestione dell’area socio floristica Tre Case, messa a disposizione del Comune dalla famiglia Vallesi, al circolo cittadino di Legambiente: “E’ con molto piacere – ha dichiarato il Sindaco – che siamo arrivati alla firma di questa convenzione, dopo un ritardo non attribuibile al Comune e di cui siamo dispiaciuti. Ci eravamo presi questo impegno, che non abbiamo mai messo in discussione, come invece ha cercato di far credere qualche esponente dell’opposizione. L’Amministrazione supporta le iniziative di Legambiente, ha piena fiducia nel suo operato. Ringraziamo la famiglia Vallesi che ci ha permesso di rinnovare questa convenzione”.

Per Giorgia Belforte: “Oggi è un bel giorno, possiamo rinnovare il nostro lavoro a tutela di una delle poche riserve protette delle Marche. Ringraziamo il sindaco e l’assessore Cognigni, la famiglia Vallesi e rinnoviamo l’invito a tenere sempre alta l’attenzione sull’ambiente. A maggio rifaremo l’iniziativa per le spiagge e fondali puliti e saremo lieti di aver accanto anche l’Amministrazione comunale”.

Dall’inizio del mio insediamento – ha detto Cognigni – ho sempre detto al presidente Belforte che avremmo lavorato insieme per l’ambiente, un settore che non ha colore politico; siamo stati di parola. Ringrazio a nome dell’Amministrazione la famiglia Vallesi che ha espresso la propria soddisfazione per la gestione di Legambiente. Civitanova deve diventare la città più verde delle Marche, come già ho illustrato c’è un progetto “Civita green” che stiamo portando avanti e vedrà la piantumazione di diverse specie arboree. In programma con un gruppo di giovani volontari ci sarà un’uscita per pulire le strade dai mozziconi di sigarette. Il Cosmari fa molto ma diventa difficile tenere le strade e le spiagge pulite se gente incivile getta a terra i rifiuti”.

Conclude Ciarapica: stiamo studiando un’ordinanza anti-mozziconi, Civitanova deve diventare una città più pulita e stiamo facendo tutto per incrementare i servizi in tal senso. Bisogna investire sull’educazione dei giovani, sono sicuro che loro sono più bravi e faranno meglio di quanto hanno fatto le generazioni passate”.

Contenuto inserito il 04/04/2019
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità