Comitati di quartiere

VERBALE N. 06/2014: ASSEMBLEA D’URGENZA del CONSIGLIO DIRETTIVO del 12/05/2014

Protocollo Comunale N° 21375 del 30/05/2014

COMITATO di QUARTIERE FONTESPINA-S. GABRIELE

VERBALE N. 06/2014: ASSEMBLEA D’URGENZA del CONSIGLIO DIRETTIVO del 12/05/2014

Il giorno 12 del mese di Maggio 2014 alle ore 21,30 circa, presso la Bocciofila di Fontespina si è riunito, con carattere di urgenza, il Consiglio direttivo del Comitato di Quartiere “ FONTESPINA -SAN GABRIELE”.
L’iniziativa dell’Assemblea è avvenuta a mezzo e-mail in data 11/05/2014 dai Consigliere Attardo e Mataloni e dal Segretario Pertecarini, senza chiedere la convocazione di quanto posto all’ODG al Presidente Giacconi.
Sono presenti alla riunione il Presidente Giacconi Bruno e tutti i Consiglieri:
Attardo Sebastiano, Balducci Paolo, Marchiani Daniele, Mataloni Simonetta, Pascucci Vincenzo, Pertecarini Marco, Quercetti Sonia, Riccione Antonio, Tolentinati Francesco e Tassara Yuri.

Verificato il numero legale minimo di Consiglieri per poter costituire la seduta del CDQ., si apre il dibattito per poter discutere dell’ODG:

1) Votazione per la fiducia al Presidente Giacconi Bruno;
2) Considerazioni e valutazioni inerenti l’articolo del Consigliere Riccione Antonio pubblicato il 09/05/2014 su Civitanovalive.it.
Prima di dare inizio all’esame dei punti posti all’ordine del giorno, il Consigliere Attardo dichiara che è possibile registrare il dibattito previa richiesta palese di chi ha tale intenzione.
Tutti e 11 i Consiglieri dichiarano di non avvalersi di tale facoltà.

Il dibattito è preceduto dalla richiesta del Presidente Giacconi rivolta a chiedere cosa fosse emerso dalla riunione informale del 28/04/2014, ovvero se si fosse parlato di dimissioni del Presidente o di una sua mozione di sfiducia.

Il Vicepresidente Pascucci risponde che si era parlato di sfiducia, di cui 9 Consiglieri a favore e l’unico contrario era Riccione.
Il Presidente Giacconi si rivolge al Consigliere Quercetti chiedendo se fosse vero che, al contrario, si fosse parlato di dimissioni.
Il Consigliere Quercetti chiarisce tale concetto, spiegando che nella riunione informale si fosse parlato sia di dimissioni che di sfiducia; inoltre specifica che il compito di riferire il predetto concetto era stato affidato al Vicepresidente Pascucci e al Segretario Pertecarini.
Prende la parola il Vicepresidente Pascucci chiedendo di passare alla votazione di sfiducia, facendo, tra l’altro, notare che sia lui che il Consigliere Mataloni, nella fase elettiva avevano appoggiato la candidatura di Giacconi.
Replica il Presidente Giacconi dichiarando che la votazione non può essere fatta in quanto la sfiducia non è prevista nel Regolamento.
Interviene il Consigliere Marchiani dicendo che, se la predetta sfiducia non è prevista per legge, c’è un’alternativa proposta dal Presidente Giacconi.
Interviene il Vicepresidente Pascucci dicendo che tale alternativa verrà affrontata in un secondo momento.
Il Consigliere Riccione avanza una mozione d’ordine, chiedendo che si discuti del 1° punto all’ODG assegnando il tempo di 5 minuti a ciascun Consigliere per esporre il proprio pensiero.
In merito il Consigliere Attardo specifica che prima di parlare bisogna accendere il cervello.
Il Consigliere Riccione chiede al Consigliere Attardo se conosce la ratio della mozione d’ordine poc’anzi espressa.
Il Consigliere Attardo tace al riguardo.
La proposta del Consigliere Riccione viene respinta da tutti e 10 i Consiglieri.
Chiarisce, inoltre, il Presidente Giacconi che il 1° punto dell’ODG è mancante di relativa richiesta scritta da parte dei Consiglieri prima della formazione dell’ODG, come prescrive il Regolamento.
A questo punto il Consigliere Attardo prende la parola, dicendo che tale mancanza può essere subito rimediata, tanto è vero che inizia a redigere un documento da sottoporre alla sottoscrizione di tutti e 10 i Consiglieri.
8 Consiglieri sottoscrivono tale documento ad eccezione dei Consiglieri Riccione e Tolentinati.
Il Presidente Giacconi mette il veto alla votazione sull’argomento perché il Regolamento non lo prevede e invita il Segretario Pertecarini a formalizzare lo scioglimento della seduta ai sensi dell’art. 19 del Regolamento.

Letto e approvato da:
C.d.Q. “FONTESPINA-SAN GASBRIELE
Il Presidente
Bruno Giacconi.

Civitanova Marche, 12/05/2014

Informazioni

Data di pubblicazione23 giugno 2014
Comitato di quartiereSan Gabriele
Condividi
Logo del SINP - Sistema Informativo della provincia di Macerata
Il Comune di Civitanova Marche
aderisce al SINP e al Centro Servizi Territoriale
della provincia di Macerata